Cassin in Medale - Mai nessuno così lento

Sulle orme di un noto bruciato del lecchese (tale Cassin che negli anni trenta si faceva pareti come quella che stiamo per fare grazie all'ausilio di chiodi fatti da lui stesso e con corde di canapa)io e il Bona ci siamo jettati sul paretozzo che domina Laorca.

Avendo dimestichezza con altro tipo di canapa già il mattino al parcheggio di via quarto i primi sguardi alla parete per capire dove passasse questa Cassin hanno un che di ebete..Negli occhi acquosi a mò di sanberdardo depresso ancora i bagordi del baccanale della sera prima..anche il furgone di Waka's è perplesso.

Un Bona arrivato in moto già a petto nudo attacca la le prime lunghezze facendosi un baffo della chiodatura non proprio da falesia e dell'ambiente severo con superamento di roveti vari. Al quinto tiro non pochi problemi sono dati dall'incursione aerea di un insettone (probabilmente un pro del base jumping con tuta alare red bull ) che precipita a bomba dalla sommità del corno e mi arriva in faccia rompendomi uno zigomo. La salita prosegue su prese imburrate, tacche unte di sugo di cassòla, monoditi alla vaselina tanto da rendere il passo chiave un problema anche per un berciante Bona.
Urla, sbuffa, strepita, insulta gli uccelli di passaggio, prende a crapate la roccia modificando la morfologia della via (ora VI+ causa prese scardinate) ma niente da fare sto chiave è troppo sprotetto. Probabilmente trovando la forza guardando il mio sguardo speranzoso della serie “se non vai su te io non ci vado manco a calci in culo” supera con urlo etico il tettino facendo andare di traverso la schiscetta (è ora di pranzo ormai) ai laorchesi che rivolgono improperi e lancio di oggetti alla cordata. Il passo è da me superato con incomprensibile pendolo che sottolinea ancora la mia cialtroneria arrampicatoria!

Arrivo in vetta alle 15.00 circa visibilmente invecchiati con funghi e licheni che crescono sulle barbe un po' per lo sbattone un po' per il tempo veramente spropositato che ci abbiamo messo.

Colpo di grazia al ritorno con Vespa che non ne vuole sapere di partire e conseguente discesa in folle con gomme lisce e freni da galera su pendenze da nevaio ma ritorniamo comunque interi ai nostri affetti.

Via Cassin - Medale - 01

Commenti   

 
Guest
+8 #11 Guest 2011-04-07 12:13
Faraoni!!! :roll:
Citazione
 
 
Guest
-13 #10 Guest 2011-04-06 08:21
Gran belle le foto ... :cry:
Citazione
 
 
Guest
+11 #9 Guest 2011-04-06 08:20
Io ci ho messo di più, ho bivaccato praticamente in cima... :lol: 8)
Citazione
 
 
Guest
+13 #8 Guest 2011-04-05 18:44
ahaha si le foto veramente scandalose :-*
Citazione
 
 
Guest
+20 #7 Guest 2011-04-05 14:10
Tra le foto e l'articolo c'è solo da vergognarsi... :-?
Gente carica come voi doveva aggredire almeno la Punta Walker :-x
Citazione
 
 
sniper no way panz
-9 #6 sniper no way panz 2011-04-05 11:34
non siete stati dilaniati dall'erba devastante del medale? solo napalm..
Citazione
 
 
Guest
+12 #5 Guest 2011-04-05 10:27
voci di corridoio suggeriscono di mettere qualche fetta di salame nel sacchetto della magnesite...il miscuglio aumenta il grip!!!! (almeno sulla Cassin in medale)
bell'articolo!
Gg
Citazione
 
 
Berna
+8 #4 Berna 2011-04-05 10:23
inpossibile....non vedo errori....
:D
Citazione
 
 
Guest
-14 #3 Guest 2011-04-05 09:56
io voto positivo ma non ho capito che errore ha fatto!!!
Citazione
 
 
Guest
+15 #2 Guest 2011-04-05 05:40
sarebbe ora che maxi imparasse l'italiano..
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

/

all rights reserved - AsenPark.it - 2009

template joomla by JoomSpirit