A Natale con i tuoi, a Pasqua...con l'AsenPark

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 
24 - Valle dell'Orco
 
È con onore che mi accingo a scrivere il mio primo articolo per il sito AsenPark.
Destinazione del w-e: Valle dell'Orco. Obiettivi sportivi: nessuno! War aveva in progetto un week-end di riposo...ma ancora non sapeva che sarebbe diventato l'oggetto del desiderio di tutti gli esemplari femminili della spedizione.
Altri obiettivi: diventare più larghi che alti grazie a Sandrone e Sabrina.
Direi che i presupposti per un week-end di stile c'erano tutti...
 
Sabato mattina partenza modalità Nanga Parbat (più corde che persone e valigie contenenti un adulto di altezza media) per la sottoscritta e consorte, Marta e consorte, e War. Il viaggio è stato sicuramente educativo, con un focus sulle doti leggendarie di climber che ungono le prese al pannello.
 
Arrivati a destinazione abbiamo accolto la proposta del nostro mentore (War ovviamente), attaccando la via Pesce d'Aprile... una gita sociale di tutto rispetto: più gente lì che in piazza Duomo la domenica. Il povero Mirko, dopo essere stato ampiamente importunato da Cendali, ha deciso di non fare mai più ritorno nella ridente Valle dell'Orco. Secondo indiscrezioni dopo quest'esperienza non attaccherà mai più una via.
 
Prima cena relativamente tranquilla, anche se con un Cendali inopportuno (il modo in cui mangia il tiramisù è sicuramente un afrodisiaco per la sottoscritta)...per calmarlo la sera successiva si sono rese necessarie misure drastiche.
 
Il giorno successivo solo fessure e camini in falesia: c'è chi ha avuto un orgasmo sul primo tiro, chi ha prodigato troppi complimenti (alle persone sbagliate), chi ha dimostrato di scalare camini tutte le sere prima di andare a letto...friend volanti e... un primo assaggio del bipolarismo della Ile, definita MVP della vacanza.
 
La cena di Pasqua è andata degenerando ora dopo ora: gente che ha deciso di lavarsi con una bottiglia d'acqua frizzante, gente che ha bevuto succo di castagne misto vino, gente indignata per l'assenza di felpe Asen dai colori conformi, ingrandimenti agghiaccianti di foto Asen (a breve l'album delle figurine Panini), il Mirko che si è addormentato al tavolo ed è stato subito richiamato all'ordine, commensali di altri tavoli che ci hanno dato un'idea di come saranno le cene Asen tra 30 anni,...
 
La mattina successiva l'unico carico (aveva sicuramente assunto sostanze stupefacenti) era un Ape arrivato in giornata da Lecco in 1h46min.
Il gruppo si è sparpagliato per la Valle: Ape e Tode carichi su Cannabis; la sottoscritta e consorte, Marta e consorte, War e Camel (che ha visto parti di Marta che forse neanche Michelino...) scarichi sul Nautilus; Ale e consorte a fare rally a Ceresole Reale.
Avvistati: camosci e vipere, "uomini" dai leggins improponibili, Clozza congelato in parete...e Ape sempre a petto nudo al sunset.
 
In conclusione...w-e semplicemente fantastico!!!
 
 
 

Commenti   

 
Guida D. Guerra
0 #1 Guida D. Guerra 2017-05-03 11:40
Più tipe in montagna che in discoteca
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

/

all rights reserved - AsenPark.it - 2009

template joomla by JoomSpirit