I focosi anni del Rock'n'Roll - Parte 1

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Via Belarus - 09

Il fatto è che alle sei della mattina al parcheggio bione tra gente che dormiva in macchina, altri che commerciavano organi,scambisti, imenotteri,gesticolatori ambulanti, gente con senno e non, c'ero anche io. 
Io sono arrivato in moto,
uno zip,
nero,
marca piaggio.
Tode arriva in auto,
Una renault clio,
Blu.
Bona arriva in auto pure lui,
Una Fiat sedici,
Colore oro tendente all'indaco.
Camel non arriva.
Camel alla fine arriva, ma a Colico, ci raggiunge con la sua macchina,
Una Opel corsa,
Colore nero, corvino. 
Entra nel ristobar e aggredisce una brioches facendogli uscire crema. Io avevo chiesto un caffè ma mi arriva un cappuccio. Lo bevo lo stesso. Il latte alla mattina però mi fa andare in bagno, immediatamente. Esco dal cesso con passaggi obbligati e chiodatura engagèè precaria, 7a e A1, utile qualche dado, ma poi mi sento già più plaisir. 
Arriviamo su in val predarossa. Scesi dall'auto il freddo ci congestiona, abbiamo la forza di andare avanti. Alla base della parete dell'Averta il sole scalda i cuori e la roccia. Dopo qualche analisi due cordate si dipanano su due differenti vie mucho trabajie. R.C.-P.B.P. e F.T.-F.B.
 
Bona lo si sente, a tratti emana boati e urla mmiiiscidiali. 
Tode è galvanizzato, non vede l'ora di trovarsi con la pelle di cappone tra uno spit e l'altro.
Nella cordata a tre Colombo-Bonaiti-Pedroni, Camel attacca per primo. Danza sulla roccia. Tra le protezioni fa plièt e jettè tenendo il ritmo con "1-2-3, 1-2-3". Anche io sui miei tiri ballo i pezzi di full Elvis Presley dei focosi anni del rock'n'roll. 
 
Camel sul tiro chiave prosegue in direzione contraria rispetto all' asse z preso come riferimento con accelerazione a=-9,81[m/s^2] . Riparte subito e passa con poche difficoltà. Arriviamo alla fine della e la nostra cordata amica butta le doppie perché han dimenticato all'attacco i pile. Noi proseguiamo in cresta e ci godiamo un po' la cima mirando tutta la val masino.  Gli altri ci aspettano in qualche prato dormendo. Torniamo a San-ma city e dopo birrone io e camel ci congediamo e lasciamo quei due lì. Al bar.
 
P.S. Per i lettori che leggono ancora articoli sul sito asenpark (tra cui purtroppo c'è pure mia madre)con la speranza di capire almeno cosa siamo andati a fare:
Cima dell' Averta
Val predarossa.
Bona-Tode: via Belarus
Camel e io: via Zastava
 
 

Commenti   

 
Madre vera
+8 #3 Madre vera 2014-10-15 19:53
Esatto!
Citazione
 
 
Mrs. Smarmotta
+8 #2 Mrs. Smarmotta 2014-10-15 11:12
qunati danee tra via a fa studia chel rebambii de n'bagai...
Citazione
 
 
Madre
+9 #1 Madre 2014-10-15 08:50
Povera me.
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

/

all rights reserved - AsenPark.it - 2009

template joomla by JoomSpirit